Repubblica Italiana

Conferenze Stato Regioni ed Unificata

Aiuti alla navigazione e ricerca nel sito

Ti trovi in: CONFERENZA STATO REGIONI - Home - Dettaglio Documento
testo completo da stampare
Visualizza documento pdf

Accordo tra il Governo, le Regioni e le province autonome, gli Enti locali concernente l’istituzione del comitato interistituzionale, l’attuazione delle linee di indirizzo condivise e dell’Agenda per la semplificazione per il triennio 2015-2017 e le forme di consultazione dei cittadini delle imprese e delle loro associazioni. (SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE) (Codice sito: 4.1/2014/ 18B - Servizio I) Accordo, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 27 agosto 1997, n. 281.

Accordo tra Governo, Regioni e Autonomie locali in materia di semplificazione amm9inistrativa per il rilancio economico del pa

Accordo ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 tra il Governo, le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali, concernente l’istituzione del comitato interistituzionale, l’attuazione delle linee di indirizzo condivise e dell’Agenda per la semplificazione per il triennio 2015-2017 e le forme di consultazione dei cittadini delle imprese e delle loro associazioni

Accordo, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

Repertorio atti n. 144/CU del 13 novembre  2014

 

LA CONFERENZA UNIFICATA

Nella odierna seduta del 13 novembre  2014:

 

VISTO l’articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 recante “Definizione ed ampliamento delle attribuzioni della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano ed unificazione, per le materie e i compiti di interesse comune delle regioni, delle province e dei comuni, con la Conferenza Stato-città ed autonomie locali”, ai sensi del quale la Conferenza unificata promuove e sancisce accordi tra Governo, regioni, province, comuni al fine di coordinare l'esercizio delle rispettive competenze e svolgere in collaborazione attività di interesse comune;

 

VISTO l’articolo 24, comma 1, del decreto-legge 26 giugno 2014, n. 90 convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, il quale prevede che, entro il 31 ottobre 2014, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, previa intesa con la Conferenza unificata, approva l'Agenda per la semplificazione per il triennio 2015-2017, concernente le linee di indirizzo condivise tra Stato, regioni, province autonome e autonomie locali e il cronoprogramma per la loro attuazione. L'Agenda per la semplificazione contempla, tra l'altro, la sottoscrizione di accordi e intese ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 e dell'articolo 8 della legge 5 giugno 2003, n. 131, al fine di coordinare le iniziative e le attività delle amministrazioni interessate e di proseguire l'attività per l'attuazione condivisa delle misure contenute nel decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35. A tal fine, mediante gli accordi e le intese di cui al presente comma, è istituito, presso la Conferenza unificata, un apposito comitato interistituzionale e sono individuate le forme di consultazione dei cittadini, delle imprese e delle loro associazioni;

 

CONSIDERATI l’Accordo tra Governo, le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali del 10 maggio 2012, sancito in Conferenza Unificata, concernente l’attuazione coordinata delle misure previste dal decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012, n. 35 e le attività svolte dal Tavolo Istituzionale istituito ai sensi del citato accordo;

 

CONSIDERATO l’accordo interistituzionale tra il Governo, l’ANCI, l’UPI e la Conferenza delle Regioni del 5 giugno 2014, che sancisce un'alleanza interistituzionale per riformare la pubblica amministrazione, attraverso la condivisione tra Governo e le autonomie di punti e obiettivi da raggiungere insieme nei vari livelli e organismi dello Stato;

 

CONSIDERATA l’intesa tra il Governo, le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali concernente le linee di indirizzo condivise e l’Agenda per la semplificazione per il triennio 2015-2017 sancita in sede di Conferenza Unificata il 13 novembre 2014;

 

VISTA la nota n. UGM_FP 5609 dell’11 novembre 2014 con la quale l’Ufficio di Gabinetto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione ha trasmesso la proposta di intesa tra il Governo, le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali concernente le linee di indirizzo condivise e l’Agenda per la semplificazione per il triennio 2015-2017 con i relativi allegati, proposta che, il 12 novembre 2014, è stata trasmessa alle Regioni ed agli Enti locali;

 

CONSIDERATO che, nel corso dell’odierna seduta di questa Conferenza, le Regioni, l’ANCI e l’UPI hanno espresso avviso favorevole al perfezionamento dell’intesa in questione;

 

ACQUISITO, quindi, l’assenso del Governo, delle Regioni, delle Province autonome  e degli Enti locali;

SANCISCE IL SEGUENTE ACCORDO

           tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e gli Enti locali

Art. 1

(Comitato interistituzionale)

 

1. E’ istituito presso la Conferenza Unificata il comitato interistituzionale per la semplificazione composto dal Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione o da un suo delegato, dal Ministro per gli Affari regionali o da un suo delegato, dal Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome o da un suo delegato, dal Presidente dell’ANCI o da un suo delegato, dal Presidente dell’UPI o da un suo delegato.

2. Il comitato svolge attività di indirizzo della politica condivisa, di verifica e aggiornamento periodico dell’Agenda per la semplificazione per il triennio 2015- 2017.

 

Art. 2

(Tavolo tecnico per la semplificazione)

 

1. Il comitato interistituzionale è supportato dal tavolo tecnico per la semplificazione costituito dai rappresentati del Dipartimento della Funzione Pubblica, della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dell’ANCI e dell’UPI.

 

2. Il tavolo svolge le attività di coordinamento operativo dell’attuazione dell’Agenda, di verifica e monitoraggio sull’implementazione, anche sulla base delle schede di cui all’allegato 1, che costituisce parte integrante del presente accordo; ove necessario, predispone e aggiorna la relativa pianificazione di dettaglio.

 

3. Il tavolo può articolare le proprie attività in gruppi di lavoro.

 

4. Partecipano ai lavori, a seconda delle materie oggetto delle attività, i rappresentanti delle amministrazioni statali competenti per materia.

 

5. Per il settore della cittadinanza digitale le attività di cui al punto 2 sono affidate ad un apposito gruppo di lavoro composto dai rappresentanti del Dipartimento della Funzione Pubblica, dell’AGID, della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dell’ANCI e dell’UPI.

 

6. La segreteria tecnica del tavolo è assicurata dall’Ufficio per la semplificazione amministrativa del Dipartimento della Funzione Pubblica in stretto raccordo con l’Ufficio di Segreteria della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano.

 

Art. 3

(Forme stabili di consultazione)

 

1. Nell’attuazione dell’Agenda è assicurata la più ampia consultazione dei cittadini, delle imprese e delle loro associazioni anche attraverso l’utilizzo di strumenti telematici disponibili sul sito istituzionale del Dipartimento della Funzione Pubblica. Le citate associazioni sono consultate su ciascuno dei settori di intervento dell’Agenda, con particolare riferimento all’implementazione e alla verifica delle azioni.                                                                                         

Documenti correlati
Tipo Argomento
ODG

Convocazione e o.d.g.

[Dettaglio]
ODG

Integrazione o.d.g.

[Dettaglio]
Atto

Designazione di un rappresentante regionale per i rapporti con la Deputazione Nazionale Borsa Merci Telematica-Rinnovo. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Designazione ai sensi della lettera c), comma 1, dell’articolo 7 del decreto del Ministero delle politiche agricole e forestali 6 aprile 2006, n. 174.
Repertorio Atti n.: 152/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Acquisizione della sostituzione di un rappresentante regionale in seno al gruppo di lavoro istituito con decreto 15 maggio 2000 del Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica, relativo all’attribuzione delle quote di cofinanziamento nazionale a carico della legge n. 183/1987 per gli interventi di politica comunitaria. (ECONOMIA E FINANZE)
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lett. d), del decreto legislativo 29 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 153/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Parere sulla proposta di riparto delle risorse relative alle annualità 2013 e 2014 destinate al cofinanziamento delle spese di funzionamento dei Nuclei di valutazione e verifica egli investimenti pubblici di cui all’art. 1, comma 8, della legge 17 maggio 1999, n. 144. (PRESIDENZA CONSIGLIO MINISTRI)
Parere ai sensi dell’articolo 1, comma 7 della legge 17 maggio 1999, n. 144.
Repertorio Atti n.: 154/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Acquisizione della designazione di un componente in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Archivio centrale dello Stato ai sensi dell’articolo 2, comma 2, lettera e) del decreto del Ministro per i Beni e le attività culturali del 7 ottobre 2008. (BENI E ATTIVITA’ CULTURALI E TURISMO)
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 155/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Intesa sulla proposta del Ministero della salute concernente il Piano nazionale per la prevenzione per gli anni 2014-2018. (SALUTE)
Intesa ai sensi dell’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131.
Repertorio Atti n.: 156/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Intesa sulla proposta di deliberazione CIPE del Ministro della salute, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, concernente il riparto delle risorse destinate all’aggiornamento delle tariffe massime delle prestazioni di assistenza termale relative agli anni 2008-2009 e 2013-2015. (SALUTE)
Intesa ai sensi dell’articolo 4, comma 4, della legge 24 ottobre 2000, n. 323.
Repertorio Atti n.: 157/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome sulla proposta del Ministero della salute di ripartizione alle Regioni, per l’anno 2014, dei fondi di cui all’articolo 2ter, comma 3, del decreto-legge 29 marzo 2004, n. 81, convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1 della legge 26 maggio 2004, n. 138, recante “Interventi urgenti per fronteggiare situazioni di pericolo per la salute pubblica”. (SALUTE)
Accordo ai sensi dell’articolo–2-ter, comma 3, del decreto-legge 29 marzo 2004, n. 81, convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1 della legge 26 maggio 2004, n. 138.
Repertorio Atti n.: 158/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Parere sulla proposta del Ministero della salute di assegnazione alle Regioni e Province autonome, per l’anno 2014, dei fondi di cui agli articoli 10, comma 8, 12, comma 4, 16, comma 3 e 17, comma 2, della legge 1° aprile 1999, n. 91, recante “Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e tessuti”. (SALUTE)
Parere ai sensi dell’articolo 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 159/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Accordo tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e di Bolzano, recante istituzione di una Cabina di Regia per il coordinamento nazionale sulla regolazione della vita professionale ed organizzativa degli operatori del sistema sanitario. (SALUTE)
Accordo ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 160/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Atto

Parere sulla proposta di delibera CIPE per la definizione dei criteri di cofinanziamento pubblico nazionale dei Programmi europei per il periodo di programmazione 2014-2020 e del relativo monitoraggio, nonché per la programmazione degli interventi complementari di cui all’articolo 1, comma 242, della legge n. 147/2013 previsti nell’Accordo di partenariato 2014-2020. (PRESIDENZA CONSIGLIO MINISTRI - COESIONE TERRITORIALE)
Parere ai sensi dell’articolo 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 161/CSR del 13/11/2014

[Dettaglio]
Verbale

Verbale n. 18/14

[Dettaglio]
Report

Report

[Dettaglio]