Repubblica Italiana

Conferenze Stato Regioni ed Unificata

Aiuti alla navigazione e ricerca nel sito

Ti trovi in: CONFERENZA UNIFICATA - Home - Dettaglio Documento
testo completo da stampare
Visualizza documento pdf

Intesa sullo schema di decreto degli affari regionali e le autonomie relativo al Bando per le annualità 2014-2017 del Fondo integrativo nazionale per i comuni montani, di cui all’articolo 1, commi 319, 320 e 321, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 “Legge di stabilità 2013” e articolo 3 del decreto del Ministro per gli affari regionali e le autonomie 16 gennaio 2014 (AFFARI REGIONALI E AUTONOMIE
Intesa ai sensi dell’articolo 3, comma 1 del D.M. 16 gennaio 2014 e articolo 9, comma 2 lettera b) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

CONFERENZA UNIFICATA

Intesa sullo schema di decreto degli affari regionali e le autonomie relativo al  Bando per le annualità 2014-2017 del Fondo integrativo nazionale per i comuni montani, di cui all’articolo 1, commi 319, 320 e 321, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 “Legge di stabilità 2013” e articolo 3 del decreto del Ministro per gli affari regionali, le autonomie e lo sport 16 gennaio 2014.

 

Repertorio n.  40/CSR            del 6 aprile  2017          

 

 

 

LA CONFERENZA UNIFICATA

 

 

 

nell’odierna seduta del 6 aprile  2017

 

 

VISTO l’articolo 1, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 (legge di stabilità 2013) ed in particolare:

-    il comma 319 che ha istituito il Fondo nazionale integrativo per i comuni montani, classificati interamente montani di cui all’elenco dei comuni italiani predisposto dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT),

-    il comma 320 che prevede che, entro il 30 marzo di ciascun anno, si provveda all’individuazione dei progetti di cui al comma 321, con decreto del Ministro per i rapporti con le regioni e per la coesione territoriale – ora Ministro degli Affari regionali e le autonomie - di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze ed il Ministro dell'interno, previa intesa in sede di Conferenza Unificata,

-    il comma 321 che prevede che, nei limiti delle disponibilità finanziarie del Fondo di cui al comma 319, il finanziamento in favore dei comuni montani, deve riguardare principalmente progetti di sviluppo socio-economico, anche pluriennali, a carattere straordinario;

VISTO l’articolo 1, comma 352 della legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità 2014);

 

VISTO l’articolo 3, comma 1 del decreto del Ministro degli Affari regionali, le autonomie e lo sport 16 gennaio 2014, che dispone che in sede di Conferenza Unificata venga definita una griglia di criteri di valutazione per l’esame dei progetti ed i tetti di spesa da utilizzare per la formazione delle graduatorie dei progetti ammissibili al finanziamento;

 

VISTA la proposta di provvedimento, trasmessa dal Capo dell’Ufficio I del Dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie, nota prot.n. DAR 0022742 del 23 dicembre 2016, e diramata da questo Ufficio il 9 gennaio 2017 con nota prot.n. DAR 0000207;

 

CONSIDERATO che, ai fini dell’esame di detto provvedimento, è stata convocata una riunione, a livello tecnico il 17 gennaio 2017, nell’ambito della quale sono state illustrate le linee generali della proposta a cura del rappresentante del Dipartimento degli Affari regionali e le autonomie;

 

CONSIDERATO che nel corso della citata riunione i rappresentanti delle amministrazioni centrali hanno espresso, a livello tecnico, un avviso favorevole al perfezionamento dell’intesa, i rappresentanti delle Regioni e dell’ANCI hanno avanzato talune osservazioni,  richieste di chiarimento, riservandosi di trasmettere un documento contenente puntuali osservazioni;

 

CONSIDERATO che a seguito dell’esito del suddetto incontro tecnico il Coordinamento interregionale per le politiche della montagna della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, con nota del 24 gennaio 2017, ha trasmesso un documento contenente alcuni rilievi;

 

CONSIDERATO che con nota prot.n. DAR 0004061 del 6 marzo 2017 il Capo dell’Ufficio I del Dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie ha trasmesso una nuova versione del provvedimento, diramata da questo Ufficio il 7 marzo 2017 con nota prot.n. DAR 0004108;

 

CONSIDERATO che l’argomento, iscritto all’ordine del giorno della seduta della Conferenza Unificata del 9 marzo 2017, è stato rinviato, su richiesta delle Regioni e delle Autonomie;

 

CONSIDERATO che è stata, quindi, convocata una ulteriore riunione, a livello  tecnico, il 14 marzo 2017 nel corso della quale il Capo dell’Ufficio I del Dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie ha presentato una nuova versione del provvedimento, diramata, da questo Ufficio, in pari data, con nota prot.n. DAR 0004557;

 

CONSIDERATO che nel corso della citata riunione i rappresentanti delle Regioni e dell’ANCI hanno avanzato ulteriori richieste di chiarimento, riservandosi comunque di trasmettere documenti contenenti puntuali osservazioni;

 

CONSIDERATO che il Coordinamento interregionale per le politiche della montagna della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome il 22 marzo 2017, ha trasmesso un documento contenente osservazioni, diramato da questo Ufficio il 23 marzo 2017 con nota prot.n. DAR 0005202;

 

VISTA la nuova versione del provvedimento, trasmessa dal Dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie il 5 aprile 2017 e diramata, in pari data, da questo Ufficio con nota prot.n. DAR 0005965;

 

CONSIDERATI gli esiti dell’odierna seduta di questa Conferenza, nel corso della quale:

-    le Regioni hanno espresso l’intesa,

-    l’UPI ha espresso l’intesa

-    l’ANCI ha espresso l’intesa con osservazioni contenute in un documento consegnato (allegato 1);

 

 

SANCISCE INTESA

 

 

nei termini di cui in premessa sullo schema di decreto degli affari regionali e le autonomie relativo al Bando per le annualità 2014-2017 del Fondo integrativo nazionale per i comuni montani, di cui all’articolo 1, commi 319, 320 e 321, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 “Legge di stabilità 2013” e articolo 3 del decreto del Ministro per gli affari regionali, le autonomie e lo sport 16 gennaio 2014, nel testo trasmesso dal Dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie il  5 aprile 2017 e diramato, in pari data, da questo Ufficio con nota prot.n. DAR 0005965.

 

 

 

Documenti correlati
Tipo Argomento
ODG

Convocazione e o.d.g.

[Dettaglio]
Atto

Parere dei Comuni e delle Province sullo schema di decreto legislativo recante modifiche ed integrazioni al Testo unico del pubblico impiego, di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a) e 2), lettere b), c), d) ed e) e 17, comma 1, lettera a), c), e), f), g), h), l), m), n), o), q), s) e z) della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche. (SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)
Parere, ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 34/CU del 06/04/2017

[Dettaglio]
Atto

Parere dei Comuni e delle Province sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150, in attuazione dell’articolo 17, comma 1, lettera r), della legge 7 agosto 2015, n. 124. (SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)
Parere, ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 35/CU del 06/04/2017

[Dettaglio]
Atto

Parere sullo schema di decreto legislativo recante: “Disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle forze di polizia ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera a), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”. (SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)
Parere, ai sensi dell’articolo 8, comma 5, della legge 7 agosto 2015, n. 124.
Repertorio Atti n.: 36/CU del 06/04/2017

[Dettaglio]
Atto

Parere sullo schema di decreto legislativo recante modifiche al D. Lgs. 8 marzo 2006, n. 139, concernente le funzioni e i compiti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, nonché al D. Lgs. 13 ottobre 2005, n. 217 , concernente l’ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e altre norme per l’ottimizzazione delle funzioni del Corpo nazionale dei vigili del fuoco ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera a) della legge n. 124 del 2015, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche. (SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)
Parere, ai sensi dell’articolo 8, comma 5, della legge 7 agosto 2015, n. 124.
Repertorio Atti n.: 37/CU del 06/04/2017

[Dettaglio]
Atto

Parere dei Comuni e delle Province sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 4 agosto 2016, n. 171 di attuazione della delega di cui all’articolo 11, comma 1, lettera p) della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di dirigenza sanitaria. (SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)
Parere, ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 38/CU del 06/04/2017

[Dettaglio]
Atto

Parere sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dei beni, attività culturali e turismo di approvazione delle Linee Guida per l’applicazione della legge 29 luglio 1949, n. 717 recante norme per l’arte negli edifici pubblici. (INFRASTRUTTURE E TRASPORTI - BENI E ATTIVITA’ CULTURALI)
Parere, ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 39/CU del 06/04/2017

[Dettaglio]
Verbale

Verbale n. 8/17

[Dettaglio]
Report

Report

[Dettaglio]