Repubblica Italiana

Conferenze Stato Regioni ed Unificata

Aiuti alla navigazione e ricerca nel sito

Ti trovi in: CONFERENZA UNIFICATA - Home - Dettaglio Documento
testo completo da stampare
Visualizza documento pdf

Parere sullo schema di decreto legislativo recante la razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera d), della legge 7 agosto 2015, n. 124. (SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE)
Parere, ai sensi dell’articolo 8, comma 5, della legge 7 agosto 2015, n. 124.

APPUNTO

Parere sullo schema di decreto legislativo recante la razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera d), della legge 7 agosto 2015, n. 124. 

Parere, ai sensi dell’articolo 8, comma 5, della legge 7 agosto 2015, n. 124

Repertorio atti n.             41/CU               del 20 aprile 2017

 

 LA CONFERENZA UNIFICATA

 

 

Nella odierna seduta del 20 aprile 2017:

 

VISTO l’articolo  8, comma 1, della legge 7 agosto 2015,  n. 124, recante: “Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”, il quale ha previsto che il Governo è delegato ad adottare uno o più decreti legislativi per modificare la disciplina della Presidenza del Consiglio dei Ministri, delle agenzie governative nazionali e degli enti pubblici non economici nazionali;

VISTA, in particolare, la lettera d) del comma 1, dell’articolo 8 della citata legge n. 125 del 2015 la quale, ha stabilito i seguenti princìpi e criteri direttivi, con riferimento alle amministrazioni competenti in materia di autoveicoli: riorganizzazione, ai fini della riduzione dei costi connessi alla gestione dei dati relativi alla proprietà e alla circolazione dei veicoli e della realizzazione di significativi risparmi per l'utenza, anche mediante trasferimento, previa valutazione della sostenibilità organizzativa ed economica, delle funzioni svolte dagli uffici del Pubblico registro automobilistico al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con conseguente introduzione di un'unica modalità di archiviazione finalizzata al rilascio di un documento unico contenente i dati di proprietà e di circolazione di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, da perseguire anche attraverso l'eventuale istituzione di un'agenzia o altra struttura sottoposta alla vigilanza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica; svolgimento delle relative funzioni con le risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente;

VISTO, altresì, il comma 5 dell’articolo 8 della citata legge n. 124 del 2015 il quale ha disposto che i decreti legislativi di cui al comma 1 sono adottati su proposta del Ministro delegato per la semplificazione e la pubblica amministrazione, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con i Ministri interessati, previa acquisizione del parere in sede di Conferenza Unificata;

 

VISTA la nota DAGL n. 0002713 del 28 febbraio 2017 con la quale il Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha trasmesso lo schema di decreto  legislativo recante la razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera d), della legge 7 agosto 2015, n. 124, approvato in esame preliminare nella riunione del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2017;

 

 

 

 

VISTA la nota del 20 marzo 2017 con la quale il predetto provvedimento è stato diramato alle Regioni ed agli Enti locali  per l’espressione del parere da parte di questa Conferenza;

 

CONSIDERATO che l’argomento, iscritto all’ordine del giorno della seduta del 6 aprile 2017 di questa Conferenza, è stato rinviato su richiesta delle Regioni, dell’ANCI e dell’UPI per consentire ulteriori approfondimenti;

 

CONSIDERATO che, per l’esame di detto provvedimento, è stata convocata una riunione, a livello tecnico, il 19 aprile 2017, nel corso della quale i rappresentanti delle Regioni hanno illustrato alcune proposte emendative riguardanti, in particolare, gli articoli 1, recante “Documento unico contenente i dati di circolazione e di proprietà”,  2 recante “Procedure di rilascio”, 3 recante “Ulteriori disposizioni”, e 5 “Disposizioni di coordinamento e abrogazioni”;

 

CONSIDERATO che i rappresentanti del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti hanno fornito chiarimenti in merito alle citate proposte, precisando che alcune di esse possono trovare accoglimento nella seguente formulazione:

- all’art. 1, il comma 3 è così sostituito:

3. Nella carta di circolazione sono, altresì, annotati i dati relativi alla sussistenza di privilegi, di provvedimenti amministrativi e giudiziari, che incidono sulla proprietà e sulla disponibilità del veicolo, annotati dal PRA, nonché di provvedimenti di fermo amministrativo, con le modalità, anche telematiche, previste con apposito decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministero della giustizia” da adottarsi entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto;

- all’art. 2, comma 6, dopo la parola “disciplina” sono aggiunte le seguenti: “contenuta agli articoli 2683 e segg. del codice civile,” nonché, dopo “n. 510”, sono inserite le seguenti parole: “e nelle altre disposizioni speciali che regolano l’Istituto”;

- all’art. 2, il comma 7, è così sostituito:

“7. Le istanze volte alla annotazione nel PRA di ipoteche sono presentate anche per il tramite degli UMC e degli STA che le inoltrano telematicamente agli uffici del PRA i quali provvedono alle relative registrazioni dandone comunicazione per via telematica al CED secondo quanto stabilito dal comma 3.  I provvedimenti di fermo amministrativo e di revoca dello stesso sono notificati dal concessionario della riscossione al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, attraverso il collegamento telematico con il CED che telematicamente li comunica al sistema informativo PRA”;

 

CONSIDERATO che, nell’odierna seduta di questa Conferenza:

- le Regioni hanno espresso parere favorevole condizionato all’accoglimento degli emendamenti già accolti in sede tecnica  di cui al documento che hanno consegnato (All.A);

- l’ANCI ha consegnato un documento (All.B), esprimendo parere favorevole subordinato all’assicurazione che dall’adozione del provvedimento non deriveranno nuovi oneri per i Comuni unitamente alla richiesta che non sia a titolo oneroso l’accesso alla banca dati del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti da parte degli operatori del corpo delle polizie municipali;

 

 

 

 

 

- l’UPI ha espresso parere favorevole sul provvedimento condizionato all’accoglimento delle osservazioni contenute in un documento che ha consegnato (All.C), concernenti la garanzia del mantenimento in essere non solo dell’imposta provinciale di trascrizione di cui all’articolo 56 del decreto legislativo n. 446 del 1997, ma anche delle relative fattispecie impositive previste dal regolamento di attuazione di cui al D.M. 27 novembre 1998, n. 435;

 

CONSIDERATO che il Governo ha confermato l’accoglimento delle modifiche emendative delle Regioni nei termini concordati in sede tecnica e ha assicurato che terrà conto delle richieste formulate dall’ANCI e dall’UPI; 

 

 

                           ESPRIME PARERE FAVOREVOLE

 

ai sensi dell’articolo 8, comma 5, della legge 7 agosto 2015, n. 124 sullo schema di decreto legislativo recante la razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera d), della legge 7 agosto 2015, n. 124, trasmesso, con nota  DAGL n. 0002713 del 28 febbraio 2017, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nei termini di cui in premessa e degli allegati documenti che costituiscono parte integrante del presente atto.

 

 

 

     Il

 

Documenti correlati
Tipo Argomento
ODG

Convocazione e o.d.g.

[Dettaglio]
Atto

Intesa sullo schema di decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro della salute,per la ripartizione alle Regioni delle risorse del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, per l’anno 2017. (LAVORO E POLITICHE SOCIALI)
Intesa ai sensi dell’articolo 3, comma 2, della legge 22 giugno 2016, n. 112.
Repertorio Atti n.: 42/CU del 20/04/2017

[Dettaglio]
Atto

Intesa ai sensi dell’articolo 1, comma 1252, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, sullo schema di decreto di riparto del Fondo per le politiche della famiglia per l’anno 2017. (PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI)
Intesa ai sensi dell’articolo 1, comma 1252, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.
Repertorio Atti n.: 43/CU del 20/04/2017

[Dettaglio]
Atto

Acquisizione della designazione in sostituzione di un componente del collegio dei revisori dei conti dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari Regionali. (SALUTE)
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 9, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 44/CU del 20/04/2017

[Dettaglio]
Verbale

Verbale n. /17

[Dettaglio]
Report

Report

[Dettaglio]